Il Ponte Scandicci A.S.D. podistica

Il Ponte Scandicci A.S.D. podistica
20 luglio 2014: IL PONTE SCANDICCI SI LAUREA SQUADRA CAMPIONE NAZIONALE UISP DI CORSA IN SALITA

martedì 20 dicembre 2011

26 DICEMBRE: A SANTO STEFANO SI CHIUDE LA STAGIONE E IL CAMPIONATO PONTINO, IL PONTE CORRE A......

FIRENZE!!!!

lunedì 26 dicembre si tiene come di consueto il Trofeo Santo Stefano che anche quest'anno rappresenta per il Ponte l'ultima gara del ns Campionato a punteggio.
Ancora una gara classica fiorentina, il trofeo Lorenzini più noto come Trofeo Zà-Zà (trattoria storica che curerà anche il ristoro finale), resa ancor più interessante quest'anno da alcuni passaggi panoramici in più.

Quindi Vi aspettiamo numorosi al via di questa competizione! 

DA ADESSO A VENERDI' 23 DICEMBRE ORE 12.00 SONO APERTE LE PRE-ISCRIZIONI. BASTERA' RISPONDERE DIRETTAMENTE NELLA CHAT SUL BLOG o ALLA MAIL isyrunner@yahoo.it

IMPORTANTE: Poiché esistono diversi tipi di iscrizione in base al pacco gara, vi segnalo di seguito le 3 possibili scelte da specificare nella vostra adesione:

A) 6 euro - Partecipazione alla gara Competitiva - Pacco gara: "Impermeabile del Podista"
B) 3 euro - Partecipazione alla gara Competitiva - Pacco gara: 2 conf. marmellata Chiaverini
C) 1 euro - Partecipazione alla gara non Competitiva - Senza pacco gara

PREMIATI : 100 Assoluti - 40 Veterani - 30 Argento - 35 Donne assolute - 15 Donne veterane
PREMI A SORTEGGIO: 20 cene da ZàZà !!

PREMIATE LE PRIME 5 SOCIETA' A PUNTEGGIO E A PARTECIPANTI

OBIETTIVO ISCRITTI PONTINI: 40 

L'ELENCO DEI NOSTRI ISCRITTI:
1) Benedetti (B)
2) Zampoli (B)
3) Pane (B)
4) Magazzini R. (B)
5) Sordi (B)
6) Taddei (B)
7) Cioria (A)
8) Gistri (B)
9) Bianchi (B)
10) Canale (A)
11) Tarducci (B)
12) Segalla (B)
13) Rocchi (A)
14) Papotto (B)
15) Maurello (A)
16) Lavagnini (B)
17) La Mura (B)
18) Calubani Giulia (B)
19) Calubani Giuseppe (B n.c.)
20) Zaina (A)
21) Barbani (A)
22) Frandi (B)
23) Butini (B)
24) Mignolli (A)
25) Orrù (B)
26) Galeotti (B)
27) Dei (A)
28) Lanzilao (A)
29) Ferti (B)
30) Boccianti (B)
31) Spina (B)
32) Pastacaldi (B)
33) Di Tomaso (B)
34) Novolissi (B)
35) Stefanelli (B)
36) Manetti (B)
37) Gafforio (A)
38) Vannucci (B)
39)
40)




RACCOMANDO A TUTTI PUNTUALITA' LA MATTINA DELLA GARA PER IL RITIRO DEL CARTELLINO (ORE 8.00 / 8.30), SARA' ENNIO A CONSEGNARVELO



ACCORRETE NUMEROSI E....SCARPE BEN ALLACCIATE!!

ISY

venerdì 16 dicembre 2011

Il Ponte verso il Natale: tra km, relax e il rientro di grossi calibri...

Dopo i 42 km fiorentini, riparte fiaccamente ma con belle non competitive il fine stagione dei pontini dapprima impegnati all'Ellera e poi con successo a Firenze nel trofeo "Corri al Sodo" dell'8 dicembre: con 19 bianco-rossi è del Ponte la vittoria per numero di partecipanti!!                                    Non sono bastati invece 42 adepti della tarta-lepre per andare oltre il settimo posto della classicissima Firenze-Fiesole-Firenze che con i suoi 16 km e oltre hanno testato le stanche gambe di chi ha affrontato 12 mesi di gare.
Ecco le foto alla partenza di buona parte del gruppo. Nel tondo sembrano esserci due estranei che si sono mischiati al gruppo e invece sono due dei nostri, non li ricordate??
Scherzi a parte, dicembre è stato il mese di rientro per questi due pezzi ... grossi! Alessandro Perri sta già girando come un fulmine sull'anello del Firate in queste buie serate d'inverno, pronto ad essere di nuovo tra i nostri top runners e con diritti di anzianità su Bianchi e Dommi. 
Grande la gioia di tutto il movimento (non solo del Ponte) per il rientro di Mauro Zampoli. La sua "vociona" inconfondibile e le sue risate sono davvero mancate per tanto, troppo, tempo nelle nostre gare. Pontini e non pontini non hanno fatto mancare sorrisi e gesti d'affetto al grande Mauro cui vanno gli auguri di tornare presto in forma ed affiancare Rocchi nelle sue scorribande tornando così a formare il bellissimo duo "Franco e Ciccio" che ci entusiasmò per le strade del Passatore. Nell'altro tondo invece Nucci sfoggia la nuova divisa 2012 della società.
Competitivamente parlando, in attesa del duello Rocchi - Canale (ma non ditelo a loro che fanno finta di essere amanti...) e di un grande crono per Dommi in quel di Pisa, è proprio di quest'ultimo il risultato più prestigioso del periodo. Alla corsa dell'Olio di Reggello di 16,5 km, con gara giudiziosa ma sempre in spinta il nostro "grillo" è ottimamente quattordicesimo in una gara di stelle. E' ovvio e naturale ora attenderci un tempone sui 42 km.


QUESTI I PRIMI 15 DELLA CORSA:
1Jamali JilaliAtl. Leggera Futura0.55.46
2Nania AttilioPol. Corso Italia0.55.51
3Michelini DanieleAtl. Castello0.56.44
4Bruzzone MicheleCambiaso Risso Genova0.57.39
5Giorgetti SandroAtl. Castello0.59.06
6Vaiani Lisi FadericoG.S. Amatori Podistica Arezzo1.00.21
7Dakhcoune AbdelilahG.S. Maiano1.00.30
8Miglionico LucioAtl. Leggera Futura1.00.45
9Midar MichamG.S. Maiano1.00.55
10Volpi CristianU.P. Policiano1.01.01
11Mugnai ClaudioAtl. Leggera Futura1.01.09
12Lenzi MassimoLivorno Team Running1.01.29
13Fani RobertoLivorno Team Running1.01.32
14Dommi AlessandroPod. Il Ponte Scandicci1.02.31
15Pallini RobertoG.S. Amatori Podistica Arezzo1.02.33
 
QUESTI GLI ALTRI PONTINI con un ottimo Barbani in gran ripresa e un trio veterani mica male......

78Barbani Andrea1.09.45ASS. MASCH.59
149Sordi Stefano1.16.03VET. MASCH.36
152Orru' Giuseppe1.16.10VET. MASCH.38
192Squillante Angelo1.19.22VET. MASCH.46

domenica 4 dicembre 2011

Firenze Marathon: Ponte da record, Rocchi e Bianchi a bombazza!

Ancora una giornata indimenticabile per i colori del Ponte che ha dipinto di bianco-rosso le strade dell'amata Firenze, da anni, 28 per la precisione, palcoscenico di una delle più belle maratone al mondo. Quest'anno anche il tempo è stato dalla parte dell'organizzazione che ha potuto contare su uno splendido sole e su una temperatura ideale per lasciarsi andare alle emozioni uniche dei 42 km corsi tutti d'un fiato (o quasi). E a dar manforte c'erano anche gli ottimi "uomini del presidente", i pontini non iscritti alla gara che, armati della consueta bandiera arancione e coadiuvati dall'esperto Francesco Taddei hanno stoppato i malintenzionati automobilisti e indirizzato lungo il percorso verso la gloria i podisti in zona campo di Marte.

LA CORSA
Pronti, Via! Nucci, dolorante al bicipite femorale da un paio di settimane, spera fino allo start per rendersi invece poi conto che i miracoli avvengono solo sulla 34ma strada e non in Viale Giovine Italia: poche centinaia di metri bastano a decretare per lui la fine di una stagione che l'ha visto tornare a ottimi livelli ma col rammarico (e le premesse c'erano tutte) che questa Firenze Marathon potesse essere davvero la ciliegina sulla torta. Nella gabbia immediatamente dietro ai top runners sono inseriti Spina, Gistri, Canale, Perna, Calzolai e Rocchi, apparso da subito concentratissimo sull'obiettivo. Filippo Bianchi che con lo stop di Nucci diveniva immediatamente il pontino favorito partiva di rincorsa dalla gabbia successiva ottenuta con il tranquillo 3h42 del 2010 quand'era ancora un semplice ragazzotto di provincia appassionato di corsa. Con lui c'è Sequi. Viviani, esordiente di lusso, ancora più indietro.
La cronaca che segue è l'avvincente commento di Leonardo Magazzini alla gara estrapolato dalle pagine di facebook che ha fatto vivere in diretta e rivivere poi ai protagonisti, i momenti salienti della gara:

"...aggiornamento del 5°Km: Gistri e Spina transitano per primi dei nostri in 22'02, seguono staccati di circa 1' Perna, Canale, Rocchi e Calzolai, dopo un altro mezzo minuto Bianchi e Collini. Direi che la battaglia interna si svolgerà tra questi concorrenti. Un pò staccati Bini, La Mura, Sequi, Viviani, Novolissi, D'Ambrosi, Rodriguez, Manetti, Ferti, Marrata. Ma attenzione al real time, c'è chi partito dietro potrebbe essere in rimonta.
Gistri e Spina transitano al 10° in 44', mantenendo un costante ritmo. A 1'30" Calzolai, a 2' circa Perna, Rocchi, Canale,Collini, Bianchi. Intanto Zanardi vince nell'HandBike in 1h12! dopo New York un altro grande successo!
‎15° Km Spina stacca lievemente Gistri con una lieve variazione di ritmo, a 2' Rocchi e Calzolai, dopo 30" Perna poi Canale, Collini e Bianchi. I primi passano al 30° Km in zona stadio, si intravedono i volontari Pontini.
I nostri passano alla mezza maratona: in testa tra i real time Spina con 1h32'17, seguito da Gistri con 1h32'59. Tempi eccellenti. Poi Rocchi 1h36'14, Bianchi 1h36'21, Calzolai 1h36'32, Perna 1h37'24, Canale 1h37'42, Collini 1h37'53. Ragazzi state andando come treni!

Ecco che passano anche al 25°. Spina ora si è regolarizzato a 4'24 dopo un'accellerazione tra 10 e 15. Gistri viceversa ha rallentato attorno alla mezza facendosi staccare, forse sta controllando. In grande rimonta Bianchi che ora viaggia sui 4'28". e Rocchi più o meno con la medesima progressione. Attenzione al primo, sapete tutti quali qualità abbia. I successivi Perna Collini Calzolai Canale invece mostrano grande regolarità tra i 4'35 e i 4'40, attenzione che la maratona riserva sorprese e chissà non ci sia qualche clamorosa rimonta di chi si sa ben gestire . Del gruppo successivo che è passato oltre le 2h ai 25 ed è ampiamente staccato (Viviani, Sequi, La Mura, Bini, D'Ambrosi, Novolissi) vedo bene per ora Viviani che pare in lieve progressione. N.d.r. in questa fase si ritirano Bini e Gonfiantini.
Intanto sono arrivati i primi: vince Bekele con 2h9'52 con un bell'allungo in via Ghibellina stacca l'avversario. mancato il record della gara di 1' circa, il gruppo dei primi infatti si era un pò addormentato attorno al 30°.
I nostri cominciano ad affrontare il muro del 30° Km. il parziale tra il 25° e il 30° è un primo parziale indicatore di quante energie si sono conservate e permette di fare proiezioni finali. Spina ha un pò rallentato e viaggia sui 4'36 com...e pure Gistri, mantenendo questo ritmo potrebbero stare sulle 3h9-3h10. invece Rocchi e Bianchi in grade rimonta ora viaggiano sui 4'15 e 4'25, attenzione che potrebbero raggiungere i primi 2 pontini e contendersi la vittoria di campionato interno. Seguono regolari Calzolai e Canale, se continuano potrebbero stare sulle 3h15, un pò dietro in lieve calo Perna, robusto rallentamento a 4'53 nell'ultimo tratto per il nostro direttore marketing Collini. N.d.r. ...che non si riprenderà più anzi con crampi via via più spigolosi sarà costretto a fermarsi più avanti più e più volte....
Tra i successivi, vedo bene Viviani e Sequi che tengono e potrebbero rimanere ben sotto il muro delle 3h30.
Arrivate le prime donne, vince l'etiope Gigi in 2h31 davanti di 3' alla marocchina Hanane e alla fiorentina Marconi che per 3'' riesce a stare sotto le 2h35!

Ultimora da via Ricasoli, decisivo passaggio del 35°: Rocchi passa in testa e soprattutto sembra tenere un eccellente ritmo sui 4'18 e va per una proiezione finale di 3h8, Spina cala a 4'50 ed ora è insidiato da Bianchi che rimane su un ritmo di 4'24 e va anche per lui per un tempo under 3h10, anche Gistri in calo ma come Spina stringendo i denti possono finire sulle 3h13. Attenzione che anche Calzolai e Canale viaggiano sui 4'39 e potrebbero stare sotto le 3h15. Come vi invidio ragazzi! N.d.r. ed eccoci al dunque....
Primi pontini arrivati: vince a sorpresa la tappa del campionato interno Rocchi che straccia il suo personal best con una straordinaria maratona in negative split, pensate che dopo la prima parte in 1h36 ha corso la seconda metà in 1h32' . sicuramente una grande soddisfazione per il nostro Riccardo, che ha saputo sfruttare un grande momento di forma. stessa strategia per Bianchi, di cui tutti conosciamo le capacità, nonostante non si sia allenato per questa prova. pagano invece una partenza troppo veloce Spina che finisce in 3h12 e Gistri in 3h16, quest'ultimo superato da Canale cui va il mio personalissimo apprezzamento per una gara dalla regolarità sorprendente in 3h15', sempre sul passo del 4'37". Seguono con un lieve calo finale con 3h18 Perna, 3h21 Calzolai. Poi a 3h24 l'esordiente ottimo Viviani anche lui con una seconda parte più veloce della prima, poi Sequi 3h27 pure lui in progressione nella seconda metà."

L'appassionato e competente commento di uno dei più bravi pontini di sempre, cresciuto masticando suole e tomaie, si conclude con l'imprevedibile e quantomai meritato elogio all'eccezionale impresa di Riccardo Rocchi, uno che probabilmente la "tarta-lepre" del Ponte ce l'ha tatuata nel cuore, un colosso (via, dopo l'ultimo dimagrimento, un colossino...) che ha colto alla sua maratona numero 29 quel risultato tecnico che mancava alla sua carriera podistica, perché per lui è giusto definirla così e che appare adesso più completa dopo il recente exploit di Agliana. Inutile parlare di sacrifici perché per Riccardo corsa è uguale a gioia così come Ponte è uguale ad amicizia. Un amatore completo, con obiettivi da raggiungere in testa ma con la voglia di stare con gli amici pontini davanti a tutto. Grande Riccardo, chi ti conosce ti ama!
Chi l'avrebbe detto che proprio "Ciccio" Rocchi riuscisse a tener dietro l'inafferrabile Superpippo? Nella corsa dei Real time sono 21 i secondi che alla fine il primo ha conservato sul rimontante Filippo Bianchi autore anche lui di una maratona magnifica che l'ha visto rimontare nella seconda metà su tutti i pontini partiti davanti; capace di aumentare progressivamente e in maniera ragionata dall'inizio alla fine senza perdere un colpo; capace di spazzar via con questa prova tutti i dubbi sulla sua tenuta in una maratona dimostrando davvero di essere un runner duttile e completo; capace di alimentare adesso ancor di più speranza sulla sua prossima stagione di successi.
A proposito di successi...la gara era valida anche per il campionato pontino che vede in testa anche dopo questa penultima prova (ma ulteriormente avvicinato da Bianchi) Massimo SpinaIl grande aviatore ha resistito oltre 30 km alla rimonta di Bianchi ma poi nulla ha potuto se non stringere i denti e siglare con il terzo posto pontino quel 3h12'04" che è il suo nuovo record, niente male caro Massimo.
Correva senza Vate là davanti ma forse averlo più e più volte lungo il percorso ad incitarlo l'ha caricato ancora di più così come il giovane figlio, la bella moglie e i tanti amici che l'hanno spinto fino alle agognate 3h15'. Si tratta del pontino più fashion, Andrea Canale che a pochi giorni dal suo quarantesimo compleanno eccelle con una gara di una regolarità pazzesca: raggiunta la media di 4'38"/km alla mezza non la molla più fino al traguardo superando nel finale lo stanco ma tutt'altro che scontento amico di Edimburgo Franco Gistri che con 3h16'13" è il nostro terzo veterano di sempre migliorandosi a 50 anni e non tradendo le sue origini etiopiche...
Poco dietro toglie 6 minuti al proprio tempo anche Giacomo Perna che contiene la consueta flessione finale che piega un pò anche David Calzolai e spezza invece nettamente Isacco Collini, due dei pochi che non hanno trovato la giornata giusta per migliorarsi così come più indietro Francesco Loddo.
Ottimamente portate a termine le gare in rimonta con seconda parte migliore della prima per Sandro Viviani e Leonardo Sequi. Asciutto e determinato l'ariete ha esordito alla grande e nonostante gli acciacchi dell'ultim'ora ha saputo farsi largo con la sua caparbietà tra le orde di podisti. Esordire con 3h24" nella regina delle corse non è da tutti. Lo sa bene Leo Sequi che arriva a sfondare quel muro da anni inseguito, quest'anno la tattica giusto ha portato il suo passo felpato a centrare l'obiettivo.
Tanto di cappello per Antonio d'Ambrosi per uno dei risultati certamente più sorprendenti (come Rocchi oltre 15 minuti di miglioramento) che lo catapultano tra gli specialisti pontini delle lunghe distanze. Bene anche Ivano La Mura, probabilmente sotto le sue reali potenzialità ma recentemente infortunato e alla prima esperienza, potrà senz'altro affinarsi, intanto è sotto le 3h40'....
Senza clamori... ma intanto migliorano! Roberto Cioria e Andrea Manetti sono il nuovo e il "già visto" del Ponte ma vanno a braccetto ed entrambi si migliorano da 3h45' a 3h43' piccoli minuti ma tanti passi per loro!
Altri esordienti al traguardo sono Riccardo Novolissi, Vincenzo Maurello e Fulvio Chiari: abbondantemente sotto le 4 ore il primo, più risicatamente il secondo, un pelo sopra il terzo ma tutti e tre felici e soddisfatti allo stesso modo per la gioia di un sogno chiamato maratona!
Un ben fatto anche per Giovanni Tarducci e quel muro abbattuto e per Raffaele Usiello che è lì a pizzicarlo e che già, tra un antipasto e una tagliata si sta preparando per la prossima.
E le donne pontine? Non stanno certo a guardare... Alessandra Marrata e Loredana Cesari, supportate da tutto il team rosa marcano le loro prime prestazioni da maratonete pontine mentre Maria Marlene Rodriguez esordisce totalmente, sia come maratoneta che come pontina: l'arrivo al traguardo sotto le 5 ore significa per lei obiettivo centrato!
Ma records?? niente??? come no....sono almeno 3 i record portati a casa dal Ponte:
Era arduo l'obiettivo di battere quello per numero di arrivati, infatti siamo a 26 contro i 30 del 2008 ma sarebbe interessante (ma complicato) valutare la qualità dei tempi rispetto ad allora ed altri anni....
Il primo record, un pò inaspettato è quello di Luisa Ferti, partecipante in sordina alla gara. La grande Miss Ponte ha corso con gran cuore, chissà quanti pensieri l'hanno accompagnata nella prima parte fino ad incontrare quelle amiche che l'hanno spinta, e non solo loro, fino al traguardo, fino alla gioia di una nuova conquista, di una nuovo record rosa-pontino.
E si conclude con la gloria, come spesso accade. La gloria per il grande 71enne pontino Francesco Pane ad un nuovo strabiliante record di 4 ore e 38 minuti quasi 20 in meno di Barcellona 2010, 20 mesi fa....Il nostro Francesco è stato il settimo al traguardo della categoria M70 su 23 partenti e 19 arrivati. La nipotina può davvero essere fiera di questo nonno sprint!  
E' vero, avevo scritto 3, il terzo non è un vero e proprio primato, è diciamo un record di bontà ed altruismo non meno importante (anzi...) di tutte le altre prestazioni e gioie, di squadra ed individuali. Lo porta a casa, o meglio nel cuore Samuele Papotto che ha vissuto l'esperienza certamente indimenticabile di mettere a disposizione di chi è meno fortunato di noi la propria maratona spingendo e sorridendo con il gruppo dei Maratonabili.
La conclusione è giusto che sia per lui e per le sue parole a commento dell'esperienza: "Le 5 ore più belle...."

ECCO I RISULTATI DEI PONTINI CON I LORO PB, PRESTO SARA' AGGIORNATA LA CLASSIFICA GENERALE ALL-TIME:



COGNOME

NOME


Real time


Precedente P.B.


ROCCHI


RICCARDO


3.08.35


3.24.53


BIANCHI


FILIPPO


3.08.56


3.42.04


SPINA


MASSIMO


3.12.04


3.16.48


CANALE


ANDREA


3.15.30


3.32.12


GISTRI


FRANCO


3.16.13


3.21.53


PERNA


GIACOMO


3.18.02


3.24.45


CALZOLAI


DAVID


3.21.03


3.19.31


VIVIANI


SANDRO


3.24.38


-


SEQUI


LEONARDO


3.27.28


3.38.13


D'AMBROSI


ANTONIO


3.38.43


3.53.57


LA MURA


IVANO


3.39.38


-


COLLINI


ISACCO


3.39.53


3.26.58


CIORIA


ROBERTO


3.43.35


3.45.29


MANETTI


ANDREA


3.43.54


3.45.50


NOVOLISSI


RICCARDO


3.46.16


-


FERTI


LUISA


3.51.17


3.56.37


MARRATA


ALESSANDRA


3.53.43


3.43.01


MAURELLO


VINCENZO


3.58.04


-


TARDUCCI


GIOVANNI


3.59.13


4.01.50


USIELLO


RAFFAELE


4.00.04


4.21.52


LODDO


FRANCESCO


4.00.30


3.43.49


CHIARI


FULVIO


4.00.58


-


CESARI


LOREDANA


4.18.20


3.43.53


PANE


FRANCESCO


4.38.31


4.57.18


RODRIGUEZ


MARIA MARLENE


4.55.35


-


PAPOTTO


SAMUELE


5.09.28


4.22.45

mercoledì 23 novembre 2011

Domenica 27 è tempo di Maratona...

Saranno numerosi, come sempre anche quest'anno i pontini alla partenza della Firenze Marathon: 30 fantastici portacolari del nostro team, ovviamente con ambizioni e speranze diverse. E saranno quasi altrettanti "gli uomini (e le donne) del presidente" che aiuteranno l'organizzazione sul percorso, in zona Campo di Marte.
Spicca su tutti il ritorno a Firenze del grande Marzio Nucci, il recordman del Ponte che detiene dal 1997 il primato societario con uno strepitoso 2h48' e che echeggia ancora come dimostra il basso pettorale di partenza: il 283.
Dopo un ottimo test a Monaco, purtroppo, ed è notizia dell'ultim'ora, le sue speranze di un rientro alla grande nella kermesse fiorentina si sono infrante con un'infortunio rimediato a 2 settimane dal via. Lo stiramento del bicipite femorale lo frenerà e renderà certamente impossibile quello che sembrava invece auspicabile: un tempo sotto le 3 ore.
Nell'elenco che segue dei nostri rappresentanti l'unico che potrebbe ambire, ma il condizionale è d'obbligo, a tale risultato prestigioso sarebbe Filippo Bianchi. Il giovane campione di casa nostra dopo l'assaggio del 2010 è alla sua maratona numero 2; la pasta c'è ma la mancanza di preparazione specifica unita alla sua attitudine e passione per le gare "veloci" non lo rendono ancora pronosticabili ad altissimi livelli sui 42 km. La speranza è che possa smentirmi e l'obiettivo minimo è di sgretolare quel 3h42' che francamente, adesso, gli va un pò stretto....
Se non sotto le 3 ore, chi potrebbe scendere sotto le 3h15' ? Francamente di galli nel pollaio ce ne sono tanti...Il cavallo più certo su cui puntare è senza dubbio Massimo Spina che concluderebbe un'annata sempre ai "massimi" livelli al termine della quale un primato qui ci starebbe proprio bene. Dal cavallo certo passiamo a quel cavallo pazzo di Riccardo Rocchi. La pazzia si riferisce all'imprevedibilità delle sue maratone caratterizzate nelle ultime prove da cali improvvisi ma in questo momento lo stato di forma è davvero ottimo come dimostrano le sue recenti uscite (ma non chiedetelo a lui, vi dirà il contrario).
Anche l'etiope dalle lunghe leve Franco Gistri è tra i favoriti ad avvicinarsi a questo traguardo e, come non citare l'allievo n° 1 del Nucci Team, Andrea Canale il cui miglioramento continuo è la testimonianza della caparbietà con cui ha inteso affrontare la preparazione a questa sua maratona numero 2 dopo l'eccellente esordio di Roma.
Ma sono almeno altri 3 i nomi da tenere d'occhio: David Calzolai che non difetta certo di allenamento e con il recente miglioramento di Lucca ha dimostrato di poter tirare se trove le condizioni e la "testa" giusta; Giacomo Perna, fresco finisher della non esaltante (parole sue) 42km di Dublino, riparte dal 3h24' di Roma; Giovanni Stecca, continuando a parlare di cavalli potrebbe essere quello di troia...nel senso che potrebbe sorprendere tutti. Preparazione in gran segreto per il pasticcere da corsa che nelle uniche uscite "pubbliche" del dopo-estate (S.Vincenzo e Parchi) ha figurato ottimamente....
Scalando all'obiettivo delle 3h30' un altro esordiente di lusso è Sandro Viviani, un'altro di quelli "io la maratona non la farò mai" e invece ormai da mesi con tenacia e passione si allena non solo per chiuderla ma per farlo anche alla grande! Isacco Collini è alla quinta Firenze Marathon; nelle 4 precedenti ha saputo sempre migliorarsi passando dalle 4h50' del 2007 alle 3h26' dello scorso anno quando fu il migliore della truppa. Quest'anno condizione e allenamenti non sono gli stessi ma l'evento sprà galvanizzarlo anche stavolta. Leonardo Sequi è pronto a migliorarsi per scendere sotto il muretto e anche Ivano La Mura lo era ma come le recenti cronache narrano quest'ultimo accompagna Giovanni indiati nella lista infortunati: la sua gara sarà dunque puntata sul traguardo ma senza orologio.
La lista dei veterani nella fetta 3h30'/4h00' è ampia con Francesco Loddo capofila, Antonio D'Ambrosi sempre sugli scudi e Vincenzo Maurello "tenero" esordiente. Ma occhio alle volpi Raffaello Bini e Mario Chiari ufficialmente acciaccate ma pronte alla zampata.
I pari livello ma più giovani d'età non mancano e così tra gli assoluti sotto le 4 ore riflettori puntati su Andrea Manetti la cui Firenze marathon 2010 fu da incorniciare e che viene da un fresco 1h37' sulla mezza di Livorno. Possibile protagonista anche Roberto Cioria che dopo Monaco non è più riuscito a fermarsi.
Sotto il muro delle 4 ore è atteso anche Giovanni Tarducci; debilitato a inizio anno non si era mai visto così in forma, il personale è ampiamente alla portata così come per Riccardo Novolissi.
Sopra il muro delle 4 c'è altrettanta bagarre: il decano Andrea Gonfiantini accompagna il ns runnerchef Raffaele Usiello, il simpatico Samuele Papotto e l'altro esordiente Fulvio Chiari. In coda e sempre a caccia di record il grande Francesco Pane che dopo il record Oro sulla mezza vuole anche migliorare il suo primato di Barcellona e scendere ancora più nettamente sotto le 5 ore.
E le pontine? Non sono molte ma di certo non staranno a guardare. La nuova arrivata Alessandra Marrata marcherà il suo primo tempo con il Ponte, forte dell'ottimo 3h43' ottenuto a Roma. Loredana Cesari è la nostra donna delle lunghe distanze e con il consueto sorriso spazzerà via la faticaccia dei 42 km. Chissà se anche Maria Marlene Rodriguez all'esordio assoluto saprà fare altrettanto...

Speriamo proprio che tutti riescano a trovare la loro dimensione in gara e portarla a termine secondo i propri auspici. 30 è il nostro record di arrivati (2008), speriamo di ripeterlo!

A tutti voi cari pontini un caloroso in bocca al lupo! Godetevi domenica quello che solo la Maratona riesce a dare.....che cosa? E' una sorpresa per tutti! ...Lo scoprirete!

Isy

ECCO LA LISTA DEI PARTENTI:

COGNOMENOME P.B.
283NUCCIMARZIO2.48.42
1506GISTRIFRANCO3.21.53
1552COLLINIISACCO3.26.58
1553SPINA MASSIMO3.16.48
1579CANALEANDREA3.32.12
1580ROCCHIRICCARDO3.24.53
2072SEQUILEONARDO3.38.13
2911PERNAGIACOMO3.24.45
4086BINIRAFFAELLO3.34.46
4162BIANCHIFILIPPO3.42.04
4350D'AMBROSIANTONIO3.53.57
4642CALZOLAIDAVID3.19.31
5337MANETTI ANDREA3.45.50
5588CHIARI MARIO3.52.01
5680CIORIAROBERTO3.45.29
5831LODDOFRANCESCO3.43.49
5866TARDUCCIGIOVANNI4.01.50
6946USIELLORAFFAELE4.21.52
7212GONFIANTINIANDREA4.12.23
9041CHIARI FULVIOESORDIO
9118STECCAGIOVANNIESORDIO
9232PANEFRANCESCO4.57.18
9236VIVIANISANDROESORDIO
9240MAURELLOVINCENZOESORDIO
9290PAPOTTOSAMUELE4.22.45
10268NOVOLISSIRICCARDOESORDIO
10929LA MURAIVANOESORDIO
307FCESARILOREDANA3.43.53
450FMARRATAALESSANDRA3.43.01
1771FRODRIGUEZMARIA MARLENEESORDIO